Procedura di qualità

L’attuazione della procedura di qualità della Faci Europe spa, articolata sull’organigramma illustrato, parte dalla classe di appartenenza del fornitore, ed in funzione di questa i responsabili operano secondo prescrizioni diverse ma specifiche.

I fornitori sono classificati nei tre gruppi A-B-C: i termini concernenti la conduzione, la tipologia e la frequenza dei controlli rispecchiano questa suddivisione, ed il passaggio dalla Classe A alla Classe C contrassegna una progressiva estensione della prassi di collaudo.

Nella Classe A convergono tutte le coproduzioni. A ciascun partner compete l’onere di mantenere un servizio di qualità omologato e sorvegliato da un organo neutrale, mentre il personale tecnico della Faci Europe spa ha il compito di collaborare con i responsabili dello stabilimento interessato per tutte le tematiche di ordine qualitativo. Se ritenuto opportuno, gli stessi demandati possono procedere a collaudi preventivi presso lo stabilimento, prima di inoltrare il prodotto in Italia.

La Classe A comprende anche le Compagnie con le quali Faci Europe spa opera per mandato esclusivo. I criteri che guidano l’accettazione dei mandati medesimi da parte della Faci Europe spa ricalcano, nella loro essenza, le linee appena esposte per le coproduzioni.

Qualunque sia la classificazione del fornitore, ciascun lotto di materiale in entrata deve essere accompagnato dalle certificazioni prescritte, condizioni inderogabili per dar corso al collaudo. L’assenza della documentazione tecnica concordata, pur rientrando nelle anomalie formali, in quanto superabili con richieste di inoltro urgente, impone lo stoccaggio del materiale nell’area di segregazione.

Al lotto collaudato ed accettato viene attribuito un numero di partita, e posto a magazzino con tale contrassegno. A questo fanno riferimento tutti i relativi documenti, anche amministrativi, nonchè le memorizzazioni necessarie per la gestione della partita ed il rilascio dei certificati ai clienti.

Alle produzioni interne, soggette alla medesima procedura d’identificazione, sovrintende il responsabile qualità. E’ inoltre compito dello stesso responsabile di controllare il rispetto di tutte le prescrizioni esposte nell’apposito manuale, segnalando alla direzione tecnica eventuali deficienze od opportunità di nuovi adeguamenti. Nell’insieme di queste mansioni, il responsabile qualità può delegare alcuni interventi alla società di assistenza tecnica designata quale organo di controllo.

Tutti i materiali in entrata vengono ricevuti con l’esplicita riserva di controllo della corrispondenza ponderale e qualitativa. Qualsiasi divergenza, di qualsiasi ordine o natura, viene sottoposta alla direzione tecnica la quale, dopo aver segregato il lotto, può richiedere l’intervento della già citata società di assistenza, anche come controparte di eventuali organi peritali delegati dal fornitore.

Dal 2003 Faci Europe spa ha avuto la certificazione UNI EN ISO 9001:2000 di cui è disponibile il certificato originale in versione pdf.

Per facilitare eventuali contatti a maggior chiarimento di quanto esposto, indichiamo il nominativo dei responsabili della procedura interna di qualità:

Responsabile tecnico e qualità: Dott. Lamberto Cattaneo

Responsabile elaborazione dati: Dott.ssa Macchi

Responsabile stabilimento: Per. Ind. Pistore

Download PDF